Giuseppe Cima

Nato nel 1991, inizia lo studio della tromba all’età di 7 anni, si diploma nel Febbraio del 2011 presso l’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania sotto la guida del M° Carmelo Fede con votazione 9/10 e partecipa a varie masterclass con docenti di fama nazionale e internazionale.
Tra il 2014 e il 2015 è prima tromba nella Fondazione Festival Euro Mediterraneo per la messa in scena di alcune opere liriche di Bellini, Bizet, Rossini, Mozart e Verdi. Nel 2015 si iscrive al Master of Arts in Music Pedagogy presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano e lo conclude con successo nel 2017.
Parallelamente segue il corso di alto perfezionamento per professori d’orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Nell’ottobre 2016 viene scritturato dal Teatro alla Scala in qualità di tromba in palcoscenico per la realizzazione della Messa da Requiem di Giuseppe Verdi.
Nel febbraio 2017 esegue il secondo Concerto Brandeburghese BWV 1047 con l’ensemble barocco del Conservatorio della Svizzera italiana.
Dal 2016 al 2019 collabora stabilmente con la Civica Filarmonica di Lugano. Dal 2017 al 2019 frequenta il corso per direttori di banda organizzato dalla FE.BA.TI e dirige diversi ensemble musicali in Svizzera e all’estero. Lavora anche come insegnante di tromba per alcune scuole di musica.

Giuseppe Cima, solista 2021

Diego Bassi, solista 2020

Diego Bassi - Tromba

Nato a Lugano nel 1998, inizia a suonare la tromba a nove anni.
Nel 2013 viene ammesso al Conservatorio della Svizzera Italiana, dove ha la possibilità di seguire, parallelamente al liceo classico, il programma quadriennale Pre-college sotto la guida del prof. Antonio Faillaci.
Dal 2017 studia all’ Hochschule der Künste a Berna, nella classe di Markus Würsch e Giuliano Sommerhalder. Ha ricevuto altri impulsi importanti da docenti e musicisti come Stephen Burns, Max Sommerhalder, Ian Bousfield, Rex Martin e Rex Richardson.
Durante l’agosto del 2019 è stato invitato a visitare il Sydney Conservatorium of Music, dove ha preso parte a tutte le attività di musica d’insieme e ha preso lezioni dai proff.: Andrew Evans, Bruce Helmers e Paul Goodchild.
Durante il suo percorso di studi è stato premiato tre volte con un 1. Premio e una volta con un 1. Premio e distinzione al Concorso svizzero di musica per la gioventù, un 1. Premio e distinzione al Concorso internazionale giovani musicisti - premio Antonio Salieri (Legnago, Italia) e un 2. Premio al Internationales Wettbewerb Trompetenmuseum (Bad Säckigen, Germania).
Diego ha suonato in molte orchestre giovanili, tra cui l’Orchestra sinfonica svizzera della gioventù, l’Orchestra of the Sydney Conservatorium of Music, e l’Orchester der Hochschule der Künste Bern, e ha collaborato con diverse orchestre professionali, come l’ensamble Spira Mirabilis, l’ensamble barocco di Berna Freitagsakademie e la Philharmonisches Kammerorchester Berlin.
Dall’agosto 2019 collabora regolarmente con i Zürcher Symphoniker.

Vivian Mingozzi, solista 2019

Vivian Mingozzi - Flauto

Nata a Zugo nel 2001, Vivian Mingozzi ha incominciato a suonare il flauto all’età di otto anni, con la docente Chiara Vaerini. Si è poi unita alla Filarmonica Verzaschese dove ha suonato in banda per parecchi anni, sotto la direzione di Roberto Rè. Nel 2015 è diventata allieva di Sylwia Kozlowska-Rosini, con la quale ha frequentato quattro anni di perfezionamento della Febati. Nel 2018 è stata ammessa al Pre-College, dov’è attualmente allieva di Felix Renggli e Sylwia Kozlowska-Rosini.

Ha partecipato a numerose masterclass con flautisti importanti: Philippe Racine nel 2015, Lady Jeanne Galway nel 2015 e 2017, Denis Bouriakov nel 2017, James Galway nel 2018.

Vivian ha vinto due volte il primo premio con lode presso il concorso regionale della Febati e due volte un secondo premio al Concorso regionale svizzero di musica per la gioventù. Nel 2016 è stata in Olanda per la finale del concorso internazionale Adams Flute Factor.

Nel 2017, come prima ticinese ad aver raggiunto la finale, ha vinto un secondo premio al concorso Prix Musique, dove si è esibita come solista assieme al Symphonisches Blasorchester der Schweizer Armee.

Oltre alle diverse bande del canton Ticino con cui ha collaborato, Vivian ha suonato con con l’Orchestra di Fiati della Svizzera Italiana, con l’Orchestra Giovanile della Svizzera Italiana, con l’Orchestra da Camera del Locarnese e dal 2018 è primo flauto dell’Orchestra Vivace della Riviera.

Video

Samuel Schmid, solista 2018

Samuel Schmid - fagotto

Nato a Bellinzona nel 2001, Samuel Schmid ha iniziato a suonare il fagotto con il padre all’età di sette anni. Ha poi frequentato la Scuola di musica del Conservatorio della Svizzera italiana fino al 2016, anno in cui è stato ammesso al Pre-College dove è allievo di Gabor Meszaros.

Dal 2016 partecipa alle masterclass estive di Gabor Meszaros nell’ambito del Festival Ticino Musica. Nel 2018 ha partecipato anche al Cours international de musique de chambres a Bloney, tenuto dal fagottista David Scheebeli.

Alle regionali del Concorso svizzero di musica per la gioventù del 2016 ha ottenuto un terzo premio e nel 2018 un primo premio al concorso regionale e un secondo premio alla finale a Zurigo.

Nel 2013 si è esibito per la prima volta come solista con l’Orchestra giovanile del Conservatorio. Nel 2014 e 2015 ha suonato nell’orchestra della Jeunesse musicales Suisse. Dal 2015 suona nella Jugendsinfonieorchester Graubünden e dal 2016 anche nell’orchestra giovanile del Menuhin Festival a Gstaad sotto la direzione di Matthias Kuhn. Dal 2016 è primo fagotto dell’Orchestra giovanile del Conservatorio della Svizzera italiana (con cui ha fatto tournée in Spagna e Italia), dal 2017 anche della Fireworks Orchestra di Lugano e della Camerata dei Castelli. Ha suonato come primo fagotto in un progetto dell’Orchestra “Soli deo gloria” nella Cattedrale di Lugano.
Dal 2018 primo fagotto dell’Orchestra Vivace della Riviera.

Ascolta